Quanto è grande il mercato del gelato e che ruolo ha l’Italia?

Il consumo di gelato nel mondo è aumentato anche nel 2018. Le stime future promettono bene, con un tasso annuo di crescita composto (CAGR) ad una cifra ma positivo. Il gelato ha un margine di profitto medio del 23% (superiore a quello snack, caramelle, cereali, ecc.), è quindi tra i prodotti più redditizi per l’industria alimentare. Le vendite globali di gelato sono cresciute in modo significativo nel corso degli ultimi cinque anni, in gran parte guidate dall’espansione delle vendite in regioni emergenti come Cina e Brasile che ora rappresentano i 2/5 delle vendite di gelati a livello mondiale.

E l’Italia? Con i suoi 595 milioni di litri la Penisola è diventata il primo produttore dell’Unione Europea con circa 1/5 (19%) dell’intera produzione comunitaria (3,2 miliardi di litri). Un primato ottenuto grazie al sorpasso nei confronti della Germania che lo ha detenuto per oltre 20 anni ma che adesso è ferma a 515 milioni di litri (16%) seguita dalla Francia a 454 milioni (14%).  Al quarto posto si posiziona la Spagna con 301 milioni di litri e al quinto sorprendentemente la Polonia con 264 milioni di litri e a chiudere la top ten è un altro Paese “freddo” come la Norvegia con 56 milioni di litri.

Ma rilevante in Italia è anche l’impatto sull’indotto, con l’utilizzo di 220mila tonnellate di latte, 64mila di zuccheri, 21mila di frutta fresca e 29mila di altre materie prime. Va per questo sottolineata l’importanza della frutta e del latte freschi italiani nella preparazione del vero gelato dove purtroppo rischiano di prevalere surrogati di bassa qualità.

Tra le novità dell’ultimo anno si registra un vero boom delle consegne a domicilio. Ad essere preferito è di gran lunga il gelato artigianale nei gusti storici anche se cresce la tendenza nelle diverse gelaterie ad offrire “specialità della casa” che incontrano le attese dei diverse target di consumatori, tradizionale, esterofilo, naturalista, dietetico o vegano.

LA TOP TEN DEI PRODUTTORI DI GELATO IN EUROPA

1) ITALIA                                    595 MILIONI DI LITRI

2) GERMANIA                            515

3) FRANCIA                                454

4) SPAGNA                                301

5) POLONIA                               264

6) GRAN BRETAGNA                258

7) BELGIO                                  199

8) OLANDA                                 102

9) UNGHERIA                             71

10) NORVEGIA                            56

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *