Come eliminare gli odori in cucina



Come eliminare gli odori in cucina - Faber


Ecco come eliminare gli odori in cucina tra vecchi rimedi e nuove tecnologie

I cattivi odori in cucina: un nemico invisibile

Luogo della convivialità per eccellenza, la cucina è il fulcro del nido domestico. È sempre un piacere riunirsi intorno ad un tavolo con le persone più care assaporando dei gustosi piatti. Ma è innegabile che la cucina sia anche il luogo in cui si rintanano odori sgradevoli, conseguenti alla cottura dei cibi. Ecco un breve vademecum per non farsi trovare impreparati al cospetto dei cattivi odori in cucina, tra consolidati rimedi della nonna ed elettrodomestici dalla straordinaria efficacia nel filtraggio.

Le dritte per ridurre in modo naturale l’odore di pesce e di fritto

Non c’è nulla di più goloso di un fritto e non esiste piatto più nutriente e salutare del pesce. Per evitare che l’odore del cibo in cottura pervada la casa, ci vengono in aiuto dei rimedi che fanno leva sulle spezie. Preparare un infuso con la buccia di un limone, un rametto di rosmarino e due bicchieri di acqua aiuta a deodorare l’ambiente quando si cucina il pesce. Fare bollire un bicchiere d’acqua e almeno cinque foglie di alloro spezzettato si rivela una strategia vincente contro l’odore di fritto. Se si hanno a portata di mano chiodi di garofano, anice stellato, finocchio, cannella e bucce d’arancia e mandarino, anche questi ingredienti possono tornare utili nella lotta impari contro gli odori che invadono la cucina.

La tecnologia Faber al servizio della massima efficacia nel filtraggio

Chiamate a garantire l’ottimale ricambio dell’aria e a filtrare le particelle di grasso, le cappe giocano un ruolo strategico nella neutralizzazione rapida e silenziosa degli odori in cucina. Le cappe Faber si fregiano dell’innovativa ed esclusiva tecnologia High Filtering Hood, in grado di raggiungere il 95% di efficacia nel filtraggio e di abbattere la rumorosità di circa 3 decibel rispetto ai filtri a carbone attivo tradizionali. Disponibile sulle cappe Faber Bios, Gemma, Nice, Ray, Stilo e Stilux, la tecnologia HFH si avvale di un filtro cilindrico dalla superficie più ampia. E il materiale filtrante, composto da due strati con diversa porosità e concentrazione di carbone attivo per agire sulle particelle più grosse e su quelle microscopiche, può essere comodamente lavato in lavastoviglie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *